Messaggio del 25 aprile 2016 a Marja

Messaggio del 25 aprile 2016

“Cari figli! Il Mio Cuore Immacolato sanguina guardandovi nel peccato e nelle abitudini peccaminose. Vi invito: ritornate a Dio ed alla preghiera affinché siate felici sulla terra. Dio vi invita tramite me perché i vostri cuori siano speranza e gioia per tutti coloro che sono lontani. Il mio invito sia per voi balsamo per l’anima e il cuore perché glorifichiate Dio Creatore che vi ama e vi invita all’ eternità. Figlioli, la vita è breve, approfittate di questo tempo per fare il bene. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

Il Quinto Seminario Internazionale per persone con invalidità 9-12 giugno 2016

Il Quinto Pellegrinaggio Internazionale a Medjugorje per persone con invalidità si svolgerà dal 9 al 12 giugno 2016. Il programma si terrà presso il Salone “San Giovanni Paolo II”, presso l’Altare esterno della chiesa di San Giacomo e presso il Villaggio della Madre. Per le persone che saranno in grado di salire il monte, il programma prevederà anche la preghiera della Via Crucis sul Križevac, mentre — grazie alla disponibilità offerta dalla Comunità Cenacolo a portare i malati interessati sulla Collina delle apparizioni — la partecipazione alla preghiera del Rosario sul Podbrdo del sabato sarà possibile per la maggioranza dei partecipanti. Particolarità di questo Pellegrinaggio sarà il fatto che i parrocchiani della parrocchia di Medjugorje offriranno ai partecipanti vitto e alloggio gratuiti.

logo5invalidiweb

 

PROGRAMMA:

GIOVEDÌ, 09. 06. 2016.

15,00 – 17,00 – arrivo dei partecipanti e SISTEMAZIONE GRATUITA PRESSO I PARROCCHIANI

18,00 – Programma di preghiera serale (Rosario, Santa Messa e Adorazione Eucaristica).

VENERDÌ, 10. 06. 2016.

9,00 – 11, 00 – Presentazione a gruppi dei partecipanti

11,15 – 12, 00 – Conferenza per i genitori, presso il Salone “San Giovanni Paolo II” e, per gli altri partecipanti, laboratorio musicale presso l’Altare esterno.

12,30 – Pranzo in pensione.

15,30 -17,00  – Per le persone con invalidità: Preghiera della VIA CRUCIS presso il Salone “San Giovanni Paolo II”

16,00Per i loro genitori ed amici: preghiera della VIA CRUCIS sul Križevac, unendosi alla consueta Via Crucis parrocchiale del venerdì.

18,00 – Programma di preghiera serale (Rosario, Santa Messa e Venerazione della Croce).

SABATO, 11. 06. 2016.

Presso il Villaggio della Madre:

9,00 – 12,00: LABORATORIO MUSICALE, CREATIVO E SPORTIVO (per coloro che non saranno interessati a salire sul Podbrdo).

PODBRDO: ore 9,30 – Rosario comunitario intorno alla statua della Madonna (I ragazzi della Comunità Cenacolo porteranno sulla Collina le persone con invalidità che ne faranno richiesta).

12,30 – Pranzo e pausa in pensione.

(Per le persone che partecipano a una sola giornata dell’evento: PRANZO AUTOGESTITO).

Salone “San Giovanni Paolo II”:

15,30 – 16, 15 – Testimonianza di Ivan Tutiš

16,30 – 17,30 – Concerto – Testimonianza “Il mondo di Lucy”.

18, 00 – Programma di preghiera serale (Rosario Santa Messa, preghiera di guarigione).

22,00 – Adorazione Eucaristica in parrocchia.

DOMENICA, 12. 06. 2016.

10.00 -10,45 – Testimonianza

11, 00  – Messa parrocchiale presso l’Altare esterno.

Gli Ospiti del pellegrinaggio saranno:

Fra Ivan Široki, che circa vent’anni fa, insieme a un gruppo di laici, ha portato in Croazia lo spirito del movimento “Fede e Luce”. Oggi egli è assistente spirituale della comunità “Fede e Luce” di Đurđevac/Kloštar Podravski, ed è inoltre parroco della parrocchia di San Benedetto di Kloštar Podravski.

Ivan Tutiš: Primo Diacono permanente della Diocesi di Đakovo e Srijema e secondo dell’intera Croazia. Da molti anni egli opera come catechista nella scuola secondaria. Insieme a sua moglie Marija, ha dato alla luce sei figli, di cui uno con invalidità.

Il mondo di Lucy: Anna Benedetti e Gianluca Anselmi renderanno testimonianza della loro scelta a favore della vita, fatta nonostante avessero saputo che la loro figlia Lucy avrebbe avuto la sindrome di Down. Il loro intento è quello di portare agli altri, attraverso il racconto della loro storia ed alcuni canti, un messaggio di speranza, di solidarietà, di attenzione all’altro, di comunione, di accoglienza delle diversità, di amore per gli altri e per la vita.

LE ADESIONI AL PELLEGRINAGGIO dovranno essere inviate all’indirizzo mail: gospina.skola@gmail.com dal 1° al 31 maggio 2016. Ognuna di esse dovrà specificare il numero di giorni in cui si intende partecipare al Pellegrinaggio, un recapito telefonico, il numero complessivo di persone che intendono partecipare, e in particolare il numero preciso di partecipanti con invalidità, il numero di persone con invalidità in carrozzina ed il numero di persone che le accompagneranno.

 

 

4° SEMINARIO SPIRITUALE INTERNAZIONALE PER MEDICI E PARAMEDICI 4-7 maggio 2016

  1. SEMINARIO SPIRITUALE INTERNAZIONALE PER IL PERSONALE MEDICO E PARAMEDICO

Tema: ” Siate misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro.”  (Lc 6, 36)

 Il rinnovamento spirituale per l’anima ed il corpo

Il Seminario spirituale internazionale per il personale medico e paramedico si terrà a Međugorje dal 4 al 7 maggio 2016.

 

PROGRAMMA DEL SEMINARIO


Mercoledì, 4 maggio 2016

14.00   Registrazione dei partecipanti

16.00   Introduzione al seminario

17.00   Programma serale di preghiera: Rosario, S. Messa, …

 

Giovedì, 5 maggio 2016

9.00    Preghiera

Lezione, testimonianze

14.00   Via crucis sul Krizevac

17.00 Programma serale di preghiera: : Rosario, S. Messa, AdorazioneEucaristica


Venerdi, 6 maggio 2016

8.00     Rosario sulla Collina delle apparizioni

11.00   Lezione, testimonianze

12.00   Adorazione Eucaristica nel silenzio

15.00 Lezione, testimonianze

17.00 Programma serale di preghiera: : Rosario, S. Messa, Venerazione della croce del Signore


Sabato, 7 maggio 2016

9.00     Preghiera

  1. 30 Lezione

10.30   Esperienze dei partecipanti

12.00   Santa messa conclusiva

La guida del seminario è Padre Ivan Mandurić. È nato a Posušje nel 1962, dove ha frequentato con profitto sia le scuole elementari, sia quelle medie e superiori. Alcuni anni più tardi conseguirà la laurea in architettura a Zagabria. Dopodiché prenderà attivamente parte per alcuni anni alla Guerra d’indipendenza croata. Dopo aver lavorato alcuni anni come architetto sia nel settore pubblico, sia in quello privato, a 37 anni, cioè nel 1999, entra a far parte dell’ordine dei Gesuiti, ricevendo l’ordinazione sacerdotale dieci anni più tardi. Studia teologia a Zagabria e a Roma. Dopo esser stato ordinato sacerdote, svolge il proprio primo ufficio sacerdotale come cappellano nella parrocchia di Jordanovac. L’anno successivo, nel 2010, ricoprirà l’incarico di pastorale dei giovani gesuiti nella basilica del Sacro Cuore di Gesù a Zagabria, dov’è tuttora attivo in particolare attraverso l’associazione “Centro cattolico studentesco” che dirige sia come presidente, sia come guida spirituale. Attraverso quest’associazione, p. Ivan Mandurić è impegnato, in particolare, nella realizzazione di numerosi programmi destinati alla formazione giovanile.

Il seminario si svolgerà nel salone accanto alla chiesa. Il contributo spese al seminario è di € 40 per persona. È possibile inviare le proprie adesioni al seguente indirizzo e-mail: seminar.marija@medjugorje.hr, oppure al seguente numero di fax: 00387 36 651 999 (per Marija Dugandzic). Il numero dei partecipanti è limitato per esigenze di spazio; pertanto vi esortiamo ad inviare le vostre adesioni quanto prima. Inoltre invitiamo tutti i partecipanti a trovarsi un alloggio a Međugorje.

 Sia per le esigenze organizzative del seminario, sia per la vostra sicurezza, siete cortesemente pregati di considerarvi registrati soltanto quando riceverete una risposta di conferma. Se non avete ancora ricevuto tale risposta, ciò significa che non abbiamo ricevuto la vostra richiesta d’iscrizione (e quindi non abbiamo potuto registrarvi) o perché il vostro messaggio e-mail è stato inviato ad un indirizzo sbagliato, o perché il vostro computer ha un virus che blocca automaticamente l’invio della posta elettronica. Ecco perché potete ritenervi registrati soltanto quando riceverete una risposta di conferma.

 

Anniversario della costruzione della croce sul Križevac

Anniversario della costruzione della croce sul Križevac

Mercoledì 16 marzo è statao l’ottantaduesimo anniversario della conclusione dei lavori di costruzione della croce sul Križevac e della celebrazione della prima Santa Messa ai suoi piedi. L’idea di costruire la croce venne dal Vaticano: Papa Pio XI, infatti, espresse il desiderio che, in occasione del millenovecentesimo anniversario della morte di Cristo, venissero edificate delle croci sulle alture di tutto il mondo. Una delle persone che accolse quel suggerimento fu fra Bernardin Smoljan, l’allora parroco di Medjugorje. Egli comunicò l’idea ai suoi parrocchiani nel gennaio del 1934, ed essa fu accolta da tutta la parrocchia con molto entusiasmo. Così gli allora parrocchiani di Medjugorje portarono, sul monte allora chiamato “Šipovac”, letteralmente sulle loro spalle dei pesi gravosi, e la costruzione della grande croce in cemento venne completata in soli trenta giorni. Il 16 marzo del 1934 il parroco la benedisse e celebrò la prima Santa Messa sul monte Križevac. Nell’arco degli ultimi tre decenni, esso è divenuto una tappa irrinunciabile per molti pellegrini che si recano a Medjugorje. Ogni venerdì pomeriggio parrocchiani e pellegrini salgono il Križevac compiendo il pio esercizio della Via Crucis. Due anni fa, in occasione dell’ottantesimo anniversario della costruzione della croce, è stata anche organizzata una solenne Giornata Accademica, nel corso della quale è stato tra l’altro proiettato un documentario riguardante proprio la costruzione della croce sul Križevac. Sono molti i pellegrini che sono saliti su quel monte per incontrare spiritualmente Gesù nella sua Passione e scoprire così il suo amore.

Messaggio a Mirjana del 2 aprile 2016

Messaggio a Mirjana del 2 aprile 2016

“Cari figli non abbiate cuori duri, chiusi e pieni di paura. Permettete al mio amore materno di illuminarli e riempirli d’amore e di speranza, affinché, come Madre, io lenisca i vostri dolori: io li conosco, io li ho provati. Il dolore eleva ed è la preghiera più grande. Mio Figlio ama in modo particolare coloro che patiscono dolori. Ha mandato me a lenirli e a portarvi speranza. Confidate in Lui! So che per voi è difficile, perché attorno a voi vedete sempre più tenebra. Figli miei, essa va squarciata con la preghiera e l’amore. Chi prega ed ama non teme, ha speranza ed amore misericordioso. Vede la luce, vede mio Figlio. Come miei apostoli, vi invito a cercare di essere un esempio di amore misericordioso e di speranza. Pregate sempre di nuovo per avere quanto più amore possibile, perché l’amore misericordioso porta la luce che squarcia ogni tenebra, porta mio Figlio. Non abbiate paura, non siete soli: io sono con voi! Vi chiedo di pregare per i vostri pastori, affinché abbiano amore in ogni momento e agiscano con amore verso mio Figlio, per mezzo di lui e in memoria di lui. Vi ringrazio!”